Vecchi diesel, le Case europee offrono incentivi rottamazione

370 0
370 0

Praticamente tutte le Case europee stanno lanciando offerte per incentivare la rottamazione dei vecchi diesel. Sono questi gli effetti del National Diesel Forum di Berlino, tenutosi a inizio mese. Sono soprattutto le Case tedesche ad avere imboccato questa strada, ma alla lunga tutte si stanno allineando.

L’offerta prevede grossi sconti per chi rottama una vetture diesel Euro 4 o precedente, sostituendola con una Euro 6 o con elettriche. Nei giorni scorsi si era parlato degli incentivi Bmw, ma Volkswagen non √® da meno. Ancora scottata dallo scandalo Dieselgate, la Casa di Wolfsburg offre sconti fino a 10 mila euro. Ce ne sono altri¬†1.000 per il metano, per l’ ibrido 1.785, per l’elettrico 2.380. Mentre l’offerta Bmw era relativa al mercato europeo, quella Volkswagen si limita a quello tedesco.

Gli incentivi riguardano anche le altre¬†Case del Gruppo. Audi, a seconda dei modelli, offre bonus fra 3.000 e 10.000 euro. Seat fra 1.750 euro e 7.000 euro, mentre Skoda taglia fra i 1.750 e i 6.000 euro. A tutte¬†si aggiungono altri bonus per il passaggio all’elettrico.

Per restare alle¬†Case tedesche, anche Porsche offre bonus da 5.000 euro per la rottamazione¬†in tutta Europa e passaggio¬†a un’auto a quattro porte. Mercedes offre 2.000 euro di bonus per una nuova versione diesel o ibrida, smart 1.000 euro.

Anche i costruttori non tedeschi stanno facendo le loro mosse per quel mercato. Renault propone incentivi fino a 7.000 euro, oltre alle ulteriori agevolazioni per¬†ibrido o elettrico nell’ordine dei 3-4.000 euro.¬†Ford propone sconti fra i 2 e gli 8.000 euro, mentre Toyota taglia fino a 4.000 euro per chi passa da un vecchio diesel a un’ibrida.

Ultima modifica: 10 agosto 2017